Blog

Come sta cambiando la pubblicità su Facebook e Instagram durante il Coronavirus

Emanuela Incarbone

9 Aprile 2020

«Al netto del disastro collettivo attuale, negli ultimi anni non ho mai avuto un’opportunità come questa di mettere in discussione tutto.
E il verbo non è ripartire. Il verbo è modellare nuovi scenari.»
―Enrico Marchetto, Noiza

In questo articolo cerchiamo di darti qualche spunto che possa aiutarti a trovare soluzioni per contrastare il periodo difficile che stiamo vivendo. Ti portiamo come sempre la nostra esperienza sul campo, cioè quello che stiamo facendo insieme ai nostri clienti. Perché il modo in cui i brand trattano oggi con la crisi, può influenzare i consumatori in futuro.

La prima cosa da fare è sicuramente fermarsi un attimo a pensare, e la domanda da porsi è:

Cosa si aspettano dalla mia azienda le Persone?

Sicurezza e protezione

Se hai un negozio fisico o online, le persone vogliono essere certe che hai il controllo della tua catena di approvvigionamento e che rispetti le norme di sicurezza.

Trasparenza

Vogliono essere certe che la tua azienda agisce responsabilmente, che fa del bene alla comunità (compresi i tuoi dipendenti).

“Valore” reale

Si aspettano un tuo contributo, cosa può fare la tua azienda per dare una mano?

Comunicazione proattiva

In questi casi il silenzio è controproducente perché viene facilmente confuso con il disinteresse.

Ecco cosa puoi fare

Sii autentico, prepara un messaggio sincero, empatico, di solidarietà usando parole semplici e rassicuranti.

L’esempio di Velux:
“Il nostro pensiero è per tutti voi in questo momento così difficile. Distanti ma uniti, stiamo al sicuro. #iorestoacasa.”

l'esempio di velux

L’esempio di Just Australia:
“❌ NON PARTIRE. #iorestoacasa
Ci dispiace dirlo, ma è l’unico modo per contenere l’emergenza.
Se volevi partire però, non lasciar scappare il tuo Sogno!
Possiamo trascorrere il tempo che manca alla partenza, parlando di Australia, del tuo progetto, del tuo visto e di come funzionano le cose down under […]”

L’esempio di Naturanimali:
“🏠🐕 #stiamoacasa perché non sfruttare l’occasione per cucinare qualcosa di buono per i nostri pelosetti?
🥘 Non dovremmo essere proprio noi a dirlo, visto che vendiamo cibo per animali, ma la miglior cucina per il tuo animale È LA TUA 💚
Ecco una ricetta molto semplice da realizzare, pronta in un quarto d’ora.”

Mantieni un contatto proattivo e frequente con i tuoi clienti.

Condividi notizie rilevanti nel tuo settore di appartenenza tramite e-mail, sito web, Facebook, Instagram o qualsiasi altro mezzo che usi generalmente per connetterti con loro.
Ricordati di personalizzare i testi e le creatività a seconda della piattaforma che utilizzi: ad ogni canale, il suo linguaggio.

L’esempio di Uppa:

L’esempio di Just Australia:

L’esempio di Digital Update:

Rimodella il piano editoriale verso l’attualità.

Monitora costantemente i feedback e cerca di rispondere in modo esaustivo, tenendo presente sempre che le persone sono spaventate e nervose.

L’esempio di Uppa:

L’esempio di Velux:

Potenzia l’assistenza.

Se ancora non l’hai fatto, attiva un sistema che permetta alle persone di comunicare velocemente con te, puoi usare la chat di messenger è facile da istallare ed è gratuita, oppure puoi attivare un profilo WhatsApp Business.

L’esempio di Velux:

L’esempio di Tomura:

Monitora attentamente le tendenze dei consumatori perché emergono sempre nuovi spazi di domanda.

Cosa stai indossando in questo momento? 🙂

L’esempio di Benetton: 

Dei servizi e/o prodotti che offri, quali sono adatti da proporre in questo momento e quali no?

Concentrati su quelli che puoi vendere oggi, anche se non generano un grosso fatturato.
Una volta acquisito il cliente, avrai un canale di comunicazione agevolato per proporgli altri servizi e/o prodotti che a “freddo” non comprerebbe.

L’esempio di Just Australia:

Imposta aspettative realistiche.

Se hai un negozio online per esempio, installa un pop-up che si apre non appena l’utente atterra sul tuo store, comunicagli che spedisci, ma che potrebbero esserci ritardi che li terrai aggiornati passo passo sullo stato del loro ordine.

L’esempio di Naturanimali:

Usa le FAQ.

Prepara una lista di risposte alle domande che i tuoi clienti potrebbero porti, e fornisci più dettagli e rassicurazioni possibili nelle tue risposte.

Trasforma il traffico a pagamento in traffico di proprietà, cioè fai crescere il tuo database email.

Ora più che mai, curare la propria lista contatti è di vitale importanza perché:

  • ti permette di avere un contatto diretto e “riservato” con i tuoi clienti e potenziali clienti;
  • ti aiuta a rilanciare la tua attività quasi a costo zero.

L’esempio di Naturanimali:

Ospita eventi live streaming per rimanere in contatto con i tuoi clienti.

Nel caso in cui tu debba posticipare o annullare qualche evento/corso in programma, prova a organizzare un webinar o sessioni in diretta sui canali social.

L’esempio di Just Australia:

Più interazioni grazie alle Storie

Oltre ai post con video e foto, puoi usare le storie su Facebook e Instagram per interagire virtualmente con i clienti nuovi ed esistenti in modo personale.

Condividi contenuti autentici, fai annunci, incoraggia le persone a visitare il tuo sito web e mostra i momenti del dietro le quinte per continuare a coinvolgere la tua community.

L’esempio di UPPA:

Risorse Utili.

Per concludere vogliamo lasciarti un paio di link dove puoi approfondire alcuni degli argomenti fin qui trattati.

Piattaforma delle risorse per le imprese
Una risorsa di Facebook for business.
In questa pagina potrai anche scaricare Toolkit per aiutare le piccole imprese a superare le situazioni difficili, un pdf di circa 60 pagine rivolto alle piccole imprese che devono affrontare questa emergenza.

Programma di sostegno per le piccole imprese
Sempre di Facebook for business.

Advertising, Trigger Point e comportamenti del consumatore ai tempi del COVID-19
Un nostro articolo del 17 marzo in cui analizziamo come la nostra comunicazione si debba plasmare in funzione dei cambiamenti di comportamento che stanno avvenendo nei consumatori in questo periodo di quarantena.

Conclusioni.

Se ti è piaciuto questo articolo ti chiediamo di aiutarci a diffonderlo.

Ci piacerebbe sapere cosa stai facendo tu per contrastare questo momento difficile.

Da Noiza crediamo che la condivisione di risorse e conoscenze sia la strada da seguire: oggi più di ieri e domani più di oggi, per rimanere uniti e aiutarci a vicenda.

Ed è proprio vero questo Proverbio Africano: “Se vuoi arrivare primo, corri da solo; se vuoi arrivare lontano, cammina insieme.”

Ogni tuo consiglio, anche se può sembrarti banale, può essere uno spunto prezioso per qualcun altro!
Ci contiamo 🙂


L’autore:
Emanuela Incarbone è consulente di digital marketing a Trieste e collaboratrice di Noiza per progetti di Social media marketing.

Potrebbero interessarti

Si è beneficiato del sostegno finanziario del Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia in relazione al programma PS 101/2020 – "Sostenere l’adozione di modelli innovativi di organizzazione del lavoro attraverso lo sviluppo di piani aziendali e l’adozione di adeguata strumentazione informatica per adottare strumenti di lavoro agile ovvero di smart working. Emergenza da COVID-19"